Il cacciatore di libri

Informações:

Sinopsis

Un inviato virtuale in libreria per scoprire le novità editoriali, ma anche per rivalutare romanzi pubblicati da tempo. In ogni puntata un incontro con uno scrittore per parlare del libro e non solo. Curiosità sul mondo dell'editoria, festival culturali e tendenze.

Episodios

  • "Oliva Denaro" di Viola Ardone e "Papyrus" di Irene Vallejo

    16/10/2021

    Sicilia, 1960. Oliva ha 15 anni e vive in un contesto sociale conservatore e oppressivo. La madre ripete spesso: "La femina è come una brocca, chi la rompe se la piglia". Un contesto in cui appena le ragazzine diventano donne (dopo aver avuto la prima mestruazione) non possono più giocare, correre, camminare da sole. In questo contesto ottuso Oliva ha un'amica Liliana, figlia del comunista del paese, ragazza controcorrente e progressista che Oliva guarda con ammirazione ma anche con timore. Un giovane del paese si invaghisce di Oliva, lei è frastornata, non ha neanche il tempo di capire quale sia il suo desiderio perché lui la rapisce e la violenta, proponendo poi il matrimonio riparatore, legge dello Stato italiano abolita solo nel 1981. Da qui i tormenti interiori di Oliva divisa fra l'istinto di reagire a un sopruso e denunciare e la tentazione di adeguarsi alla mentalità retrograda del paese. In questo sarà aiutata dal padre che da sempre cerca di sostenere la libertà di scelta della figlia. "Oliva Denaro

  • "Sempre tornare" di Daniele Mencarelli e "Cose da fare a Francoforte quando sei morto" di Matteo Codignola

    09/10/2021

    "Sempre tornare" di Daniele Mencarelli (Mondadori) è l'ultimo volume di una trilogia esistenziale iniziata con "La casa degli sguardi" e proseguita con "Tutto chiede salvezza". Una trilogia che va cronologicamente a ritroso e che racconta, attraverso un personaggio che si chiama Daniele, vicende in parte realmente vissute dall'autore. Nei tre romanzi Daniele è alla costante ricerca di senso. Se nel primo volume il confronto è con il mondo dei malati dell'Ospedale Bambino Gesù dove lavora, e in "Tutto chiede salvezza" il protagonista, che a 20 anni subisce un TSO, cerca di capire sè stesso nel confronto con i malati psichiatrici, in "Sempre tornare" si torna all'estate del '91: Daniele ha 17 anni e decide di fare un viaggio da solo in autostop da Misano a Roma. L'incontro con tanti sconosciuti che gli daranno un passaggio e in alcuni casi anche ospitalità sarà un'esperienza fondamentale nel suo percorso di comprensione di sè e del mondo, che a quell'età è appena iniziato. Nella seconda parte parliamo di "Cose

  • "Bolle di sapone" di Marco Malvaldi e "Il sole senza ombra" di Alberto Garlini

    02/10/2021

    "Bolle di sapone" di Marco Malvaldi (Sellerio) è l'ottavo romanzo con i vecchietti del BarLume, personaggi seriali comparsi per la prima volta nel 2007 in "La briscola in cinque", poi arrivati anche in tv nella serie "I delitti del BarLume". Anche questa volta Ampelio, Aldo, Pilade, il Rimediotti, insieme al Barrista Massimo, aiuteranno il vice questore Alice Martelli a risolvere un caso. Ma non lo faranno dal BarLume perché è appena scoppiata la pandemia ed è iniziato il lockdown e, dunque, la briscola in cinque possono giocarla solo on line. Una commedia gialla che si lega alla cronaca del reale, che ironizza su manie e abitudini nate con il lockdown e guarda con tenerezza chi, per età, si è sentito particolarmente minacciato dal Covid. Nella seconda parte parliamo di "Il sole senza ombra" di Alberto Garlini (Mondadori). Un romanzo che parla di amicizia, dei meccanismi della comicità e del Movimento del '77 a Bologna. Protagonista è Alberto che fa parte del Movimento e a Radio Meraviglia incontra Elmo, giov

  • "Di chi è la colpa" di Alessandro Piperno

    25/09/2021

    Romanzo di formazione con protagonista un adolescente timido, impacciato, solitario, che si definisce "un cacasotto". Il protagonista di "Di chi è la colpa" di Alessandro Piperno (Mondadori) vive insieme a un padre idolatrato, anche se responsabile dei debiti della famiglia, e una madre che incarna il principio dell'autorità e che pone un velo di omertà su tutto il suo passato. Un giorno il ragazzino (che nel romanzo non ha un nome) viene a sapere che la madre appartiene a una famiglia ebraica, cosa che lei aveva sempre taciuto. Lui rimane affascinato da questa famiglia ricca e apparentemente molto unita, vorrebbe farne parte ma nello stesso tempo sente di essere estraneo a quel mondo. Invidia il senso di appartenenza che sembra caratterizzare quella famiglia e la comunità ebraica e inizia a guardare con occhio critico i suoi genitori fino a desiderare di essere qualcun'altro. Con una scrittura sapiente e curata, Piperno ci porta così a riflettere sul senso di colpa, sul senso di appartenenza o di estraneità,

  • "Spatriati" di Mario Desiati e "Amare una volta" di Davide Mosca

    18/09/2021

    Un romanzo sull'amicizia, gli innamoramenti e le fascinazioni, sul rapporto conflittuale con le radici. Un romanzo sul sentirsi irrisolti, raminghi, o come si dice nel dialetto di Martina Franca "spatriati". Protagonista e voce narrante di "Spatriati" di Mario Desiati (Einaudi) è un ragazzo, Francesco, infatuato della compagna di scuola Claudia con la quale nascerà una grande amicizia. Francesco è un timido, uno che si fa schiacciare dalle convenzioni sociali e che non riesce a essere sè stesso, mentre Claudia è una ragazza volitiva, aperta al mondo e alle esperienze di vita anche estreme. Claudia è una che lascia il paese a va a vivere a Londra, Milano, Berlino. Francesco è uno che resta, che vive di luce riflessa, che si emoziona attraverso i racconti di Claudia e attraverso di lei prova a trovare il suo posto nel mondo. Nella seconda parte parliamo di "Amare una volta" di Davide Mosca (Salani). Siamo nelle Langhe, in Piemonte, nel 1947, in una terra ferita dalla guerra e dal fascismo. La protagonista è Vi

  • Speciale Premio Campiello 2021

    11/09/2021

    Puntata speciale dedicata al Premio Campiello assegnato a Venezia il 4 settembre 2021. La vittoria è andata a Giulia Caminito con "L'acqua del lago non è mai dolce" (Bompiani): ha ricevuto 99 preferenze da parte della Giuria popolare di 300 lettori che ha valutato i cinque libri scelti dalla Giuria dei letterati. Al secondo posto Paolo Malaguti "Se l'acqua ride" (Einaudi) con 80 voti, segue Paolo Nori con "Sanguina ancora" (Mondadori) con 37 preferenze. Carmen Pellegrino con "La felicità degli altri" (La nave di Teseo) è quarta con 36 voti, infine Andrea Bajani con "Il libro delle case" (Feltrinelli) che ha ottenuto 18 preferenze.In questa puntata riascoltiamo l'intervista alla vincitrice e facciamo una rapida carrellata anche sui gli altri libri finalisti.

  • Affari di famiglia

    04/09/2021

    "Tutte le famiglie felici si somigliano fra loro, ogni famiglia infelice è infelice a modo suo". L'incipit più famoso nella storia della letteratura, quello di "Anna Karina" di Tolstoj, per introdurci a questa puntata speciale del Cacciatore di libri dedicata alle saghe familiari e ai romanzi che narrano le dinamiche nelle famiglie. La saga più famosa degli ultimi anni è quella dei Florio narrata da Stefania Auci: il secondo e ultimo volume è "L'inverno dei leoni" (Nord). Mentre Marco Balzano in "Quando tornerò" racconta di una donna romena costretta a venire a lavorare in Italia lasciando i figli. Ancora saghe familiari con "Piano nobile" (Feltrinelli) di Simonetta Agnello Hornby, sequel di "Caffè amaro" e "Quando le montagne cantano" (Nord) della vietnamita Nguyen Phan Que Mai. Ospite del Caffè letterario: Cristina Di Canio, titolare della libreria "Il mio libro" a Milano.L'audiolibro è "La famiglia Aubrey" di Rebecca West prodotto da Emons. Playlist: Lorenzo in Sicilia - Banda ionicaMama said - MetallicaS

  • "Autobiografia di Petra Delicado" di Alicia Giménez-Bartlett

    03/09/2021

    Per una volta l'ispettrice Petra Delicado, personaggio creato da Alicia Giménez-Bartlett, non deve indagare su un caso, ma forse deve affrontare l'indagine più complicata: quella su sè stessa. Nasce così "Autobiografia di Petra Delicado" di Alicia Giménez-Bartlett (Sellerio - traduz. Maria Nicola). Petra va per alcuni giorni in un convento e mette nero su bianco, in un diario, le tappe fondamentali della sua vita. Racconta di essere una figlia "nata per caso", di avere una madre dura e autoritaria, un padre più simpatico ma concentrato quasi esclusivamente sulla moglie. Racconta la scoperta della libertà quando, dopo aver frequentato una scuola religiosa, viene mandata alla scuola pubblica e qui l'incontro con i ragazzi che trova subito socievoli e divertenti. I primi fidanzati (e poi i vari matrimoni), le passioni, l'amore che "se non c'è pazzia, non c'è vero innamoramento". La gioventù durante la dittatura di Franco, l'università e la decisione, infine, di entrare in polizia. Questa è Petra Delicado, donna

  • "E poi saremo salvi" di Alessandra Carati

    02/09/2021

    "E poi saremo salvi" di Alessandra Carati (Mondadori). La storia è raccontata in prima persona da Aida che nel 1992 a 6 anni fugge dalla Bosnia in guerra insieme alla mamma per raggiungere il padre e rifugiarsi in Italia. La madre cade presto in depressione, il padre si chiude in sé stesso perché non riesce a salvare gli altri familiari. Aida vive così divisa fra l'affetto per i suoi genitori che però sembrano indifferenti e il desiderio di far parte della vita di una coppia di italiani che aiuta i profughi. Finché il fratello inizia a mostrare i segni di una malattia.

  • "Questo giorno che incombe" di Antonella Lattanzi

    01/09/2021

    Un romanzo che provoca inquietudine e che entra sottopelle. "Questo giorno che incombe" di Antonella Lattanzi (Harper Collins) racconta la storia di una donna, Francesca, che si trasferisce da Milano a Roma con il marito e le due figlie piccole. Una nuova vita in una nuova città, in una nuova casa, in un nuovo condominio dove tutti sembrano essere amici e molto uniti. Forse troppo, tanto che Francesca li percepisce come una setta. Il marito, assorbito dal lavoro, la trascura e Francesca dedica tutto il suo tempo alle figlie iniziando ad avvertire strani fenomeni: dimentica le cose, sente che la casa le parla, inizia a diventare paranoica. Intanto nel condominio scompare una bambina di 5 anni, Teresa, episodio che turba profondamente Francesca. Un romanzo nero che segue parallelamente l'indagine sulla scomparsa e quanto avviene nella mente della protagonista.

  • "Il pane perduto" di Edith Bruck

    31/08/2021

    "Il pane perduto" di Edith Bruck (La nave di Teseo) racconta la vita della stessa scrittrice, ebrea di origine ungherese che vive in Italia dagli anni '50. Nel '44 la sua famiglia fu prelevata dal villaggio dove abitava e prima portata in un ghetto, poi in vari campi di concentramento. Edith Bruck narra l'orrore dei campi, ma anche il dopo quando i sopravvissuti si aspettavano di essere accolti a braccia aperte e invece furono respinti, continuando a sentirsi estranei alla società. Anche le stesse sorelle della giovane Edith non furono disposte ad accoglierla.

  • Amore e amicizia

    28/08/2021

    L'amore e l'amicizia protagonisti di questa puntata speciale del Cacciatore di libri. Si parte con "Due vite" di Emanuele Trevi (Neri Pozza), il libro che ha vinto il Premio Strega 2021, in cui l'autore racconta di due amici scomparsi: gli scrittori Rocco Carbone e Pia Pera. Amicizia che è al centro della narrazione anche per Silvia Avallone a iniziare dalla sua opera prima "Acciaio" e che ricompare nell'ultimo romanzo "Un'amicizia" (Rizzoli), storia di un legame adolescenziale che si interrompe bruscamente. C'è poi l'amore. Quello appena sbocciato e raccontato da Laura ImaiMessina, scrittrice italiana che vive da molti anni a Tokio, in "Le vite nascoste dei colori" (Einaudi). E quello di lungo corso, descritto da Claudio Piersanti in "Quel maledetto Vronskij" (Rizzoli).Ospite del Caffè letterario: Viviana Peloso, responsabile della libreria "Vecchie Segherie" a Bisceglie.Audiolibro: "Cime tempestose" di Emily Brontë (il Narratore Audiolibri). Playlist: Gli amici - Francesco Guccini Le cose che abbiamo in co

  • "I demoni di Berlino" di Fabiano Massimi

    27/08/2021

    Torna in libreria Fabiano Massimi, l'autore del romanzo di successo "L'angelo di Monaco" in cui raccontava l'intricato caso del presunto suicidio della nipote di Hitler. Nel nuovo romanzo, "I demoni di Berlino" (Longanesi), tornano alcuni dei personaggi di fantasia di "L'angelo di Monaco" e, inevitabilmente, anche alcuni personaggi storici. Siamo in Germania nel 1933. L'ormai ex commissario di polizia Sauer ha lasciato Monaco e vive in incognito a Vienna. Un giorno trova in casa sua l'ispettore Karl Julian che gli chiede di seguirlo a Berlino perché Rosa, la donna di cui Sauer era innamorato, è scomparsa. Rosa si è unita alla Resistenza e si sono perse le sue tracce mentre si stava preparando a compiere un'azione. C'è un solo indizio: una cartolina spedita da Rosa al giornalista più temuto da Hitler con uno strano messaggio: "Scava una fossa e siediti al suo interno".

  • "Le piccole libertà" di Lorenza Gentile

    26/08/2021

    "Le piccole libertà" di Lorenza Gentile (Feltrinelli) è un romanzo tenero e giocoso sulla possibilità di cambiare la propria vita, ma soprattutto il proprio modo di stare al mondo. Un romanzo sul piacere che si prova nel liberarsi delle costrizioni per aderire al meglio al vero sè. Protagonista è la 30enne Oliva che vive cercando di soddisfare le aspettative dei genitori e del fidanzato. Un giorno riceve un biglietto dalla zia Vivienne, donna eccentrica e anticonvenzionale, che le chiede di raggiungerla con urgenza a Parigi e la dà appuntamento alla Shakespeare and Company, la famosa libreria in cui si può restare a dormire a patto di lavorare per un paio d'ore al giorno. Per diversi giorni la zia non si presenta e così Oliva inizia a vivere insieme a un gruppo di ragazzi che le farà cambiare il suo punto di vista sulla realtà.

  • "Un bacio dietro al ginocchio" di Carmen Totaro

    25/08/2021

    Un rapporto sottilmente feroce è quello che c'è fra la madre e la figlia protagoniste di "Un bacio dietro al ginocchio" di Carmen Totaro (Einaudi). Elisa ha appena compiuto 22 anni e non ha mai raccontato alla madre Ada la verità sulla sua carriera universitaria e su tutta la sua vita. Ada e Elisa sono una madre e una figlia che non si conoscono, che non riescono a comunicare, che si amano e si odiano. Una sera la madre si addormenta nella vasca da bagno e deve chiedere aiuto ai vicini perché la porta è chiusa a chiave: è stata lei, confusa da alcol e psicofarmaci, a perdere la chiave o è stata la figlia a chiuderla dentro e a lasciare il gas aperto? Dopo essere stata soccorsa, Ada capisce che la figlia è andata via. Da qui inizia la sua ricerca sulle tracce di una figlia che non conosce.

  • "Splendi come vita" di Maria Grazia Calandrone

    24/08/2021

    1965: una bambina di pochi mesi viene abbandonata su un prato a Villa Borghese, a Roma. Poco dopo la madre si suicida. La notizia finisce su tutti i giornali e la piccola viene adottata da una coppia. Quando la bimba ha 4 anni, la mamma le svela che è stata adottata. Una notizia che deflagra non tanto nella mente della piccola, ma inaspettatamente in quella della madre che realizza una mancanza, pensa, come madre, di essere un falso. Da quel momento in poi diventa sferzante con la figlia, vittima del disamore. Questa è la storia vera della poetessa Maria Grazia Calandrone che ha deciso di raccontarla nel romanzo "Splendi come vita" (Ponte alle Grazie). Un romanzo potente e doloroso che parte da una storia intima e personale, ma diventa universale.

  • Ironia

    21/08/2021

    Puntata speciale del Cacciatore di libri dedicata a ironia e umorismo, i libri che ci fanno ridere e sorridere, anche se a volte in modo amaro. Si parte con "Flora" di Alessandro Robecchi (Sellerio) e con l'ironia sferzante di Carlo Monterossi, autore tv e investigatore per caso. In "L'arte del buon uccidere" (Mondadori), Piersandro Pallavicini immagina il modo perfetto per far fuori i tipi umani insopportabili in una sorta di legge del contrappasso. Con Stefano Piedimonte seguiamo l'avventura de "I magnifici idioti" (Rizzoli), quattro improbabili scelti dal governo per potare a termine una missione contro un pericolo alieno. Infine la leggerezza di Alessia Gazzola con "Un tè a Chaverton House" (Garzanti) in cui ironia e romanticismo si mescolano.L'ospite del Caffè letterario è Alberto Garlini, scrittore e curatore di Pordenonelegge.L'audiolibro è "Tre uomini in barca" di J.K. Jerome prodotto da Il Narratore Audiolibri. Playlist: La paranza - Daniele Silvestri Il vitello dai piedi di balsa - Elio e le stori

  • "L'appello" di Alessandro D'Avenia

    20/08/2021

    Un professore di scienze diventato cieco per una malattia, Omero Romeo, è il protagonista del romanzo "L'appello" di Alessandro D'Avenia (Mondadori). Ma protagonisti sono anche gli studenti della quinta liceo dove Romeo va a insegnare per un anno come supplente. Alcuni ragazzi problematici, considerati difficili dagli altri docenti. Il nuovo professore porterà in classe una piccola rivoluzione: al momento dell'appello ogni studente dichiarerà il suo nome e dovrà raccontare qualcosa di sè. Il romanzo è così la narrazione del vissuto di questi ragazzi che diventano capaci di togliersi qualunque maschera per mostrare ai compagni veramente sè stessi.

  • "Il calamaro gigante" di Fabio Genovesi

    19/08/2021

    Da Fabio Genovesi un piccolo romanzo "Il calamaro gigante" (Feltrinelli) che è un elogio delle storie, della fantasia e della voglia di sognare. Mette in evidenza come spesso nella vita diventiamo schiavi del senso del dovere e non abbiamo più il coraggio di abbandonarci ai sogni, soprattutto quelli impossibili. Fabio Genovesi, con il consueto tocco d'ironia dei suoi libri, intreccia episodi della propria vita e storie di alcune persone realmente esistite nei secoli passati, considerate visionarie, o peggio stupide, perché per esempio raccontavano dell'esistenza del Kraken, il calamaro gigante, creatura del mare misteriosa.

  • "La rinnegata" di Valeria Usala

    18/08/2021

    Romanzo d'esordio di una giovane scrittrice, Valeria Usala,"La rinnegata" (Garzanti) racconta una storia dura e dolorosa in cui però si intravede la speranza. Leggendo il libro si ha la sensazione che ad essere "rinnegate" siano entrambe le protagoniste femminili, seppur per ragioni diverse. Teresa e Maria si muovono in un contesto sociale soffocante, maschilista, pieno di pregiudizi e maldicenze. Siamo in un piccolo borgo della Sardegna, in un tempo non ben definito. Teresa gestisce un emporio e una taverna. Suo marito Bruno è spesso fuori per lavoro e lei è molto chiacchierata dagli uomini e dalle donne del paese. Maria è una figura inizialmente inquietante e sfuggente.

página 1 de 2